Pilota

TIGO E I RALLY, UNA PASSIONE CHE DURA NEGLI ANNI…

Salviotti Andrea nato a Voghera il 4 Aprile 1976, segno zodiacale Ariete, residente a Salice Terme (Pv), di professione Operaio qualificato presso la ditta Grove-Cameron di Voghera.
Gli hobby oltre al rally sono il calcio e la palestra.

Il Tigo si è avvicinato al mondo delle corse all’età di 20 anni, dopo aver assolto l’obbligo del servizio di leva, dapprima come apripista su vetture quasi di serie (Uno turbo, Peugeot 205 1.9 Gti, R5 turbo), in seguito debuttò dopo circa due anni grazie anche alla spinta del suo presidente di scuderia, Scattolon Paolo, noto pilota oltrepadano con alle spalle anni e anni di esperienza e con il suo aiuto cominciò a correre su vettura Peugeot 106 Rally 1.3 nella classe N1, preparata dalla Erreffe Motorsport di Castelnuovo Scrivia. Purtroppo il piazzamento è stato negativo a causa della rottura della pompa della benzina, con conseguente ritiro, sulla prima prova.

Nello stesso anno ha partecipato allo Slalom Collegio-Penice a bordo sempre della solita Peugeot 106 classificandosi 3° di classe.

Nel 1999, quindi all’età di 23 anni, prese parte allo slalom Collegio-Penice (per la seconda volta), alla guida di una Peugeot 106 N1, preparata dalla M.R.T. di Santa Giuletta e gestita dai Fratelli Casella. Il risultato questa volta fu migliore e si attestò in un secondo posto di classe.

Nello stesso anno, dopo alcuni mesi, prese parte al Rally dell’Oltrepò Pavese affiancato da Berisonzi Fabio, di Rivanazzano, ottenendo un meritatissimo 3° posto di classe sempre alla guida di Peugeot 106 N1.

Così l’anno seguente, 2000, prendendo sempre più confidenza con il mondo delle corse si presenta al via al Rally dell’Oltrepò, sempre navigato da Berisonzi, su solita Peugeot 106 Rally. La fortuna non era dalla sua parte in quanto dopo un ottimo avvio con piazzamenti di rilievo (2° e 3° di classe) sulle prime prove, a causa di una foratura sull’ultima PS, il “Tigo” si è dovuto accontentare della 4° piazza.

Di rilievo il 1° posto di classe nello Slalom Collegio-Penice, a bordo questa volta di una Citroen Ax gruppo A dominando la sua classe.

Un altro piazzamento di rilievo, in questo fine anno è rappresentato dal 2° posto di classe avvinghiato al Rally di Pavia a bordo di una Fiat 500 Sporting nella classe K0, preparata da Bandiani Racing di Castelnuovo Scrivia.

L’anno successivo, 2001, il “Tigo” partecipa al famoso Rally Coppa D’Oro, con partenza a Valenza e le prove si districano nelle colline Piemontesi. Anche questa volta a bordo della Fiat 500 K0, navigato da Pasotti Davide di Rivanazzano, ottiene un buon 2° posto di classe, pur avendo avuto problemi meccanici (ingranaggio del cambio).

Dopo alcuni mesi, Andrea si presenta al Rally dell’Oltrepò Pavese, questa volta su Fiat 600 Kit, sempre preparata da Bandiani e sempre affiancato dall’ottimo Pasotti. Durante la gara ha avuto piccoli problemi con la centralina, perdendo alcune posizioni. Nonostante questi problemi, il piazzamento si è dimostrato di tutto rilievo – 3° di classe (avendo anche forato sull’ultima PS).

Finalmente a Ottobre al Rally di Pavia, con partenza a Voghera e PS districate sulle colline dell’Oltrepò, disputando un ottime gara, senza sbavature ottiene il tanto ambito 1° posto di classe, sempre a bordo della Fiat 600 Kit. Il piazzamento lo ha portato davanti ad Alberti Mauro, ottimo pilota con esperienza pluriennale, conosciuto a livello Nazionale per le sue imprese, il quale è tutt’ora diventato Personal Trainer del “Tigo”.

Nel 2002 il “Tigo” rimane affezionato alla Fiat 600 Kit, e presenta al pubblico un programma fitto di gare e impegni con la Squadra Corse TOP TEAM, capitanata dal suddetto Mauro Alberti.

In questo anno il “Tigo” ottiene una serie di buoni piazzamenti in vari rally e precisamente, a Marzo, con il Rally di Bobbio, ottiene un 3° posto di classe, al Pavia un 2° posto di classe e ai Vigneti un 2° posto di classe( a soli 5 secondi da Zilocchi), alternando vari navigatori (Pasotti Davide e Trentini Christian).

Ma quest’anno è stato segnato da un brutto incidente con conseguenze mortali per un Commissario di Gara al Rally dell’Oltrepò Pavese-Terme di Salice, quando il “Tigo” si trovava in testa alla sua classe con 1 solo secondo da Mazzocchi Moreno di Piacenza (ottimo pilota anche a livello nazionale), con conseguente sospensione immediata e inevitabile del Rally.

Quest’anno ha portato però al “Tigo” un ottimo risultato, merito delle continue migliorie apportate alla macchina e alla maggiore esperienza e conoscenza della stessa, rappresentato dal 1° posto di classe e dall’ottimo 17° tempo assoluto, piazzandosi davanti a macchine molto più potenti e con un maggior numero di cavalli, ottenuto al Rally Internazionale Coppa D’Oro di Alessandria, lottando per tutta la gara con un equipaggio tedesco (Holme-Kipper), famosi a livello Mondiale ed Europeo per gli ottimi risultati ottenuti.

Il 2003 è un anno un pò particolare: la scuderia si sta riorganizzando, da TOP TEAM è diventata BLU STAR, sempre capitanata da Mauro Alberti, con al suo attivo un numero sostenuto di macchine da gara.

Il “Tigo” decide a Febbraio di partecipare grazie ad uno sponsor di Acqui Terme al Rally Sprint di Canelli, ottenendo purtroppo un risultato non favorevole, sulla seconda PS una piccola toccata ha causato il piegamento del Trapezio della ruota destra, con conseguente ritiro. Fino a questo punto la gara era ottima, con un 2° posto di classe.

Dopo alcuni mesi si arriva al Rally Oltrepò Pavese con temperature più Africane che Equatoriali e il “Tigo” prende parte con la 600 e dopo la prova spettacolo di Venerdì sera, si trova in 1^ posizione di classe, navigato da Trentini Christian. Purtroppo nella seconda giornata la sfortuna è in agguato e dopo aver segnato ottimi tempi, sulla 5^ PS si è dovuto fermare per il surriscaldamento delle 2 pompe di benzina e quindi il ritiro immediato.

Ma il “Tigo” non si dà pervinto e si presenta rinvigorito al Rally del Tartufo, nelle zone di Alba, valevole come Coppa Italia, questa volta affiancato da Ennio Venturini, ottimo navigatore con affermata esperienza, purtroppo anche questa gara ha in serbo una brutta sorpresa per il “Tigo” perchè alla 1^ prova si è verificata la rottura dello spingi-disco della frizione.

Non demoralizzato nel mese di ottobre, affiancato questa volta da Alessia Aromi, navigatrice già vincitrice di numerosi trofeo (ultimamente il trofeo Rover) alla guida del solito 600 Kit,il “Tigo” si qualifica 2° di classe, pur avendo forato sull’ultima prova e avendo perso più di 30 secondi, in quanto ha affrontato gli ultimi 4 Km di PS con la gomma a terra.

Messa da parte la 600, Andrea, su spinta di Alberti ha deciso di presentarsi al Rally dei Vigneti alla guida della Rover Mg ZR pronta trofeo, soddisfatto dai test di alcuni giorni prima della gara, il “Tigo” voleva, insieme alla solita Alessia Aromi, ottenere una buona prestazione a bordo di una macchina per lui nuova, dopo un anno difficile e non fortunato. Purtroppo anche questo rally è segnato da una tragedia, la morte di una ragazza del pubblico, fidanzata con un pilota che prendeva parte al rally, a seguito di una uscita di una macchina, per guasto all’impianto frenante, nonostante il pilota avesse fatto di tutto per evitare l’impatto con le persone, con conseguente sospensione del rally.

Inizio Stagione 2004: Il Tigo partecipa al Rally città di Bobbio su vettura fiat 600 Kit, affiancato da Giorgio Zandalasini ottenendo un ottimo 2° posto di classe. E’ stata una gara combattuta sempre con Zilocchi già partendo dalla 1^ prova speciale.

A giugno è giunta l’ora del rally Internazionale Oltrepò pavese che si svolge a Salice Terme, con la presenza di grandi piloti come Cantamessa e Tabaton e ospiti illustri come Stefano Tacconi e “Edo” di Striscia la Notizia. Il Tigo sempre su vettura 600 Kit e affiancato dal solito Zandalasini è partito già da subito con lo spirito giusto per trionfare..infatti già dalla prova spettacolo di Venerdì si trovava in testa di 10 secondi sull’inseguitore. Sabato dopo un’inizio un pò tentennante è riuscito dopo la 3^ prova speciale a recuperare un pò di svantaggio e durante le prove ha aumentato il distacco sui suoi diretti inseguitori, concludendo il rally 1° di classe e 27° assoluto.

Il 17 e 18 Luglio c’è stato il rally nuovo Valleversa, in questa gara il Tigo è stato affiancato dalla “ritrovata” Alessia Aromi su Peugeot 106 Gr. A della Squadra corse BNC Corse di Stradella, macchina nuova per lui ma molto competitiva; infatti dopo le prime 3 prove si trovava 2° di classe. Sulla ripetizione della 2^ prova speciale ha avuto un piccolo problema di tenuta di strada che alla fine gli è costato il 3° posto, tutto sommato molto positivo e macchina competitiva, ci saranno altre gare.

Nel mese di Ottobre il Tigo partecipa al rally dell’appennino Pavese a bordo di una 600 Gr.A affiancato da Silvia Gallotti. Inserito nella categoria Kit Car K0, il Tigo parte un pò svantaggiato rispetto agli avversari, avendo una macchina inferiore per prestazioni in questa classe. La gara in ogni caso ha avuto un buon risultato, infatti ha concluso 2° di classe ad una trentina di secondi dal primo.

Nel mese di Dicembre, il Tigo partecipa al rally sprint a Moncalvo di Asti, denominato Rally d’Inverno, a bordo di una 600 Kit affiancato sempre da Gallotti Silvia. Sapendo che non era uno dei favoriti, ha dato il massimo e alla fine del primo giro si trovava in 3^ posizione di classe, purtroppo nella seconda parte di gara, due piccoli errori anche causati dal fondo stradale viscido e molto sporco, il Tigo ha concluso la gara giungendo quinto di classe, comunque un pò demoralizzato ma contento di essere arrivato in questa situazione di percorso.

Inizio stagione 2005 sempre affiancato dalla rivanazzanese Silvia Gallotti il Tigo ha preso parte al trofeo PEUGEOT HAPPY (Rally Sprint) con la prima gara disputata sul Lago di Garda nel mese di marzo. Purtroppo un ritiro amaro subito sulla prima prova speciale a causa di un guasto alla centralina.

Nel mese di aprile il Tigo partecipa al rally Città di Bobbio valido sempre per il trofeo PEUGEOT, ottenendo un buon 2° posto di classe e punti preziosi per il trofeo.

Sempre nello stesso mese il Tigo partecipa al Rally Sprint Casale Monferrato a bordo della FIAT Seicento Kit – La tua Auto Degiorgi – e sotto un diluvio universale, acqua e fango, ottiene un ottimo 2° posto di classe lottando con i più forti piloti Piemontesi nella classe K0.

Dopo qualche mese partecipa anche su Peugeot 106 Gr.A al Rally Colli Mantovani. Purtroppo al termine della prima prova, quando si trovava al comando nella classe A5, a seguito di un guasto al motore è stato costretto al ritiro.

A metà luglio il Tigo partecipa al Rally Sprint Valle Versa valevole come trofeo Lombardia CUP, questa volta a bordo sempre di una Peugeot 106 Gr. A gestita dallo staff di Angelo Verdura & C., pilota conosciuto in Lombardia per i vari trofei vinti nel trofeo PEUGEOT COMPETITION. Gara molto combattuta con piloti molto esperti e alla fine del rally il Tigo ottiene a soli 8 decimi dal primo, un ottimo 2° posto di classe.

A fine luglio Andrea Salviotti debutta nel Trofeo Rally Asfalto alla gara di casa – Oltrepò Pavese – passato quest’anno a Trofeo Rally. Al volante della FIAT Seicento Kit – La Tua Auto Degiorgi – fin dalla prova spettacolo lotta con piloti molto bravi. Vince alcune prove speciali nella categoria K0. Purtroppo alla partenza dell’ultima prova verso gli ultimi 5 km. il Tigo fora una gomma ed è costretto a fermarsi a cambiarla, perdendo minuti e secondi preziosi per la lotta di classe e l’assoluta. All’arrivo si deve accontentare per pochi secondi di differenza della 4^ posizione di classe e lontano dall’assoluto, dopo un avvio molto convincente.

Ad ottobre è protagonista nel Rally dell’Appennino Pavese. Sempre coadiuvato dalla brava Silvia Gallotti, Andrea questa volta inserisce il turbo, domina la gara e vince nella categoria K0 e ottiene un ottimo 32esimo posto assoluto.

Nel 2006 il “Tigo” partecipa al Trofeo Peugeot Happy sulla Peugeot 106 gruppo A gestita da Angelo Verdura di Como e gareggia in diversi rally a bordo della Fiat Panda “Evo” (categoria K9). Al suo fianco come navigatrice c’è naturalmente anche Silvia Gallotti e il debuttante Stefano Zanellato.
A marzo si comincia con il Rally di Casale Monferrato, una gara non esaltante per Andrea con qualche sbavatura di troppo ma nella quale riesce comunque ad ottenere un buon 4° posto di classe. Subito dopo, ad Aprile, gareggia nel Rally di Bobbio che il Tigo chiude con un buon 3° posto di classe dopo
un’estenuante lotta ai secondi ingaggiata con gli avversari. A seguire c’è il Rally Bonarda che si disputa a Canneto Pavese. In questo caso il Tigo è affiancato dal debuttante Stefano Zanellato su Fiat 600 kit; i due ottengono il 1° posto di classe e 32° posto assoluto.
A maggio trasferta in montagna per il Tigo che partecipa al Rally Sprint del Trentino a Folgaria dove, su un percorso a lui sconosciuto, disputa un’ottima gara senza sbavature ottenendo cosi’ la vittoria di classe e il 25° posto in classifica generale. Dalla montagna si passa alla pianura di Verona per il 22° Trofeo Bettega. Il Tigo è protagonista di una lotta al centesimo di secondo con i piloti di casa che si conclude con un ottimo secondo posto a soli 6 decimi dal primo.
I primi caldi di stagione portano il Tigo in trasferta a Genova per il rally dell’Altavalpocevera dove purtroppo un problema elettronico causa il ritiro dalla gara. Nel mondo dei rally succede anche questo!
A luglio arriva l’appuntamento fisso con il Rally dell’Oltrepo, in questa edizione il Tigo guida la prima Panda Evoluzione in Italia che è fornita dalla RoRallySport di Cuneo. Inizia bene mantenendo il 2° posto di classe fino a metà gara, poi un piccolo calo lo porta a concludere al 4° posto.
“Tutto sommato sono soddisfatto del risultato, tenendo conto che ho gareggiato su una macchina nuova per me” è il bilancio del Tigo sul rally dell’Oltrepo 2006.
Ad ottobre è la volta del Rally Valtrebbia, il Tigo stavolta gareggia con la Fiat 600 kit e anche qui ottiene un ottimo risultato: il 2° posto classe dietro solo a Moreno Mazzocchi.
Oltre ai rally nel 2006 il Tigo ha il tempo anche di partecipare (e vincere) allo slalom Lugagnano-Vernasca che si svolge nel piacentino a bordo di una Peugeot gruppo A della SpeedRally: 1° posto di classe e 18° assoluto.
L’ultimo appuntamento della stagione è a Vicenza per l’ultima gara del trofeo Peugeot, su un bel percorso ma poco familiare il Tigo ottiene un buon 3° posto e commenta: “Posso ritenermi soddisfatto di questa trasferta nel vicentino, è stata una bella lotta contro i piloti che qua giocavano in casa e comunque il tempo non mi ha certo aiutato”.
Si chiude così l’anno che si può riassumere con un giudizio positivo: “Ottima l’esperienza con la Panda Evo e soddisfazioni anche con la 600 kit, nel trofeo Peugeot ho chiuso al 3° posto quindi sono contento di come è andato l’anno, spero di ripetermi nel 2007!”
Da segnalare inoltre il primo posto nel campionato sociale di scuderia e il primo posto anche nel campionato CSAI di Pavia (categoria piloti).

Il primo rally della stagione 2007 è il 15° Trofeo Valtellina, a marzo con Ennio Venturini come navigatore. La partenza è buona ma quando il Tigo è 2° di classe purtroppo una foratura gli evita un podio che sembrava assicurato. “E’ stata una bella gara, mi sono piaciute molto le strade ma la fortuna non mi ha assistito.”
Ad Aprile per il rally di Bobbio a fianco del Tigo come navigatrice torna Silvia Gallotti; sotto la pioggia battente e su strada molto sporca i due ottengono una bella vittoria di classe racimolando punti d’oro per il trofeo Peugeot a cui anche quest’anno partecipano con la Peugeot Gruppo A.
Aprile è un mese pieno per il Tigo, infatti il 15 del mese c’è l’appuntamento con il Rally Sprint del Bonarda al quale partecipa con la Fiat 600 kit assistito ancora da Ennio Venturini. Gara preparata molto accuratamente e disputata in modo impeccabile: il risultato è la vittoria di classe e 32° posto assoluto.
Anche quest’anno, come nel 2006, il Tigo va in trasferta a Folgaria per il Rally del Trentino. Stavolta la navigatrice è Silvia Gallotti ma una sbandata del Tigo nella prima prova compromette la gara causando quasi 15 secondi di ritardo sui diretti avversari.
Dopo una giornata passata a rincorrere i rivali il Tigo ottiene tuttavia un buon 5° posto di classe e 18° assoluto. L’amarezza del Tigo in queste parole: “Peccato per quell’errore che mi ha rovinato tutto, altrimenti il risultato sarebbe stato un altro… tuttavia per come era partita la gara direi che il 5° posto non è da buttare via.”
A luglio è il momento del Beta Rally Oltrepo, il Tigo si presenta con Stefano Delucchi come navigatore a bordo della Fiat Panda kit fornita da Isicar Sport. Quest’anno il Rally dell’Oltrepo gode di un ottimo palcoscenico, ben organizzato e belle prove. Alla prova spettacolo del Venerdi sera il Tigo era 2° ma poi alla ripresa del mattino dopo, a seguito di una prova interrotta da un’incidente e finita con un trasferimento, nella terza prova un malore del navigatore purtroppo lo costringe a ritirarsi dal Rally. Per fortuna niente di grave per il navigatore, però niente di fatto per quest’anno per quanto riguarda quello che da sempre è il “rally di casa” per il nostro Andrea…peccato!
Siamo a metà settembre e si svolge il Rally di Torriglia (Genova), il Tigo e Silvia Gallotti si presentano con la Fiat Panda kit. Per quasi tutta la gara i due sono in testa davanti agli ottimi piloti locali ma all’ultima prova un problema al cambio fa perdere secondi preziosi al Tigo che chiude 2° di classe.
Il Rally di Torriglia rappresenta l’ultimo atto dell’anno 2007 e il Tigo tira le somme:”Posso ritenermi soddisfatto del 4° posto assoluto ottenuto nel trofeo Peugeot e delle gare che ho disputato con la Fiat Panda kit, soprattutto l’ultima a Torriglia”.

La stagione 2008 inizia con 2 gare nel mese di Aprile: il Rally di Alba che il Tigo chiude al 2° posto nonostante la rottura del paracoppe e il Rally del Taro dove ottiene la vittoria di classe affiancato da Silvia Gallotti. La serie positiva continua a giugno nel Rally 3 Valli del Pinot dove il Tigo guadagna un altro ottimo piazzamento, il 2° posto di classe ma l’exploit è a Luglio nel prestigioso appuntamento con il Beta Rally dell’Oltrepo dove il Tigo davanti al “suo” pubblico ottiene la vittoria di classe e il 22° posto nella classifica generale del Rally.
“Sono molto contento e soddisfatto di questo risultato, quest’anno siamo riusciti ad andare veramente forte e voglio ringraziare soprattutto i miei sponsor che mi permettono ogni volta di essere presente a queste importanti manifestazioni. Un saluto particolare va agli amici della “Giostra dell’Allegria” di Stradella”

Purtroppo la seconda parte della stagione non è altrettanto positiva, infatti nelle due gare che disputa (a settembre il Rally Valli Cuneesi e a novembre il Rally Ronde delle Miniere) il Tigo è costretto a 2 amari ritiri a causa prima di un uscita di strada e poi per problemi al motore.

Il 2009 vede un ottimo esordio del “Tigo” che, sotto il diluvio di Borgonovo Valtidone (PC) ottiene al Rally Le strade dei Mulini il 1° posto di classe A5 sulla Fiat Panda gruppo A-Degiorgi gestita dalla Rallystile di Torino. Siamo a marzo.
Oltre alla vittoria di classe c’è la grande soddisfazione per il 18° posto assoluto e 3° di gruppo A.
“Sono molto contento, le due giornate di rally sono state caratterizzate soprattutto dalla pioggia battente ma siamo riusciti comunque ad ottenere un ottimo risultato! Ringrazio soprattutto Silvia Gallotti che è stata bravissima e in più di un occasione il suo aiuto si è rivelato fondamentale per il raggiungimento del nostro obiettivo”
Ad aprile invece l’equipaggio Salviotti(Tigo)-Gallotti partecipa al 24° Rally Bellunese”valevole per la prima prova del “Fiesta Sporting Trophy” e chiude la gara in terza posizione ma deve fare i conti con la rottura del semiasse. Gara sfortunata nella quale il Tigo riesce comunque a strappare un buon risultato.
A maggio è la volta del 32° Rally 111 Minuti sempre per il trofeo Fiesta, di nuovo sfortuna per la coppia magica Salviotti-Gallotti, un un problema alla testina dello sterzo li costringe ancora ad accontentarsi della terza posizione!
Sempre nel mese di maggio il Tigo è impegnato in un’altra gara stavolta su Fiat Panda Evoluzione della Rallystile coadiuvato da Ilenia Sartori, i due ottengono il 2° posto in classe A5 a soli 4 decimi dalla prima posizione, registrando il 18° tempo assoluto.
“Peccato per quel distacco veramente minimo, sono arrivato molto vicino ad ottenere la vittoria di classe!”
A giugno è ancora Trofeo Fiesta; il Tigo migliora la prestazione ottenendo il 2° posto di classe conducendo una gara pulita e senza sbavature.
Purtroppo a luglio si chiude male l’avventura del Tigo al “Fiesta Sporting Trophy”, infatti l’ennesimo problema alla vettura lo costringe a ritirarsi e perdere così l’opportunità di accedere alle fasi finali del trofeo.
“Purtroppo è andata male, sono molto dispiaciuto e deluso perchè eravamo convinti di riuscire a raggiungere le finali, è un vero peccato… In ogni caso voglio ringraziare prima di tutto la mia navigatrice Silvia Gallotti che è stata fondamentale in ogni momento, la TEAMMOTORSPORT, gli sponsor che con il loro contributo mi hanno permesso di partecipare a questo trofeo, gli amici e parenti che mi hanno supportato e infine la Road Runner Team capitanata da Paolo Scattolon”
Il Tigo torna a vincere nel Rally Valli del Giarolo che si corre ad agosto, navigato da Ilenia Sartori a bordo della Fiat Panda Degiorgi Gr. A5, ottiene la vittoria di classe.
“Sono contento per la vittoria di classe ma peccato per una distrazione nell’ultima prova che mi ha impedito di ottenere un piazzamento migliore nella classifica generale…”
Infatti il Tigo si deve accontentare del 60° posto assoluto, ottenuto dopo una gara quasi impeccabile fino all’errore nella sesta P.S.
Nell’ultimo rally della sua stagione 2009 il Tigo ottiene assieme a Silvia Gallotti il 2° posto di classe A5 nel Rally dell’Evancon in Valle d’Aosta.
“Sono andato forte senza commettere gravi errori ma stavolta devo fare i complimenti a chi mi ha preceduto, ottenendo il primo posto! Ora penso già alla prossima stagione…”

Nel 2010 le gare iniziano piuttosto tardi per il Tigo infatti il primo rally lo vede impegnato a maggio nel rally Coppa d’Oro, rally sfortunato per il “Tigo”. Purtroppo la sua Fiat Panda accusa problemi alla frizione fin dalla prova spettacolo di sabato sera a Valenza.
In gara la situazione peggiora e il Tigo alla fine è costretto al ritiro senza poter concludere il rally.
“Sono dispiaciuto per come si sono messe le cose, speravo di iniziare la stagione in tutt’altro modo! Pazienza… cercherò di rifarmi nella prossima gara a Verona per il trofeo Twingo.”
Ma il Tigo ha l’occasione di rifarsi al Benacus Rally a luglio dove sbaraglia tutti gli avversari e ottiene il 1° posto di classe R2B e si assicura il 1° posto provvisorio nel trofeo Twingo. Al suo fianco l’ottima navigatrice Silvia Gallotti.
“Sono contento per come ho disputato la gara, mi sono trovato bene con la Twingo gestita dalla RSSport di Savona. Inoltre stare davanti ai piloti locali è stata una bella soddisfazione! Spero di continuare così…”.
Sempre a luglio il Rally 3 Valli del Pinot, gara sfortunata per Andrea, costretto al ritiro durante la 3a prova a causa della rottura de semiasse della sua Fiat Panda. “Sono molto amareggiato per questo ritiro, fin dall’inizio ho avuto problemi alla macchina… poi la rottura del semiasse!”.
Estate densa di appuntamenti in quanto il 31 lulgio e 1 agosto il Tigo è ancora impeganto al 2° Rally Ronde delle Pertiche e della Valsabbia. E ancora la sfortuna protagonista: conclude la gara, valida per il Trofeo Twingo, al 4° posto ma a soli 7″ dal primo. Il suo commento: “Sono dispiaciuto perchè potevo fare di più, peccato per i punti mancati per il trofeo nel quale ora sono comunque al 3° posto. Spero di riuscire a fare meglio il 17-18 settembre al “Valtellina” per stare al passo di quelli che mi precedono in classifica.”
A settembre nella trasferta per il 54° Coppa Valtellina Aprica il Tigo ottiene un buon 3° posto che gli consente di guadagnare altri punti preziosi per il Trofeo Twingo. Qualche incidente provoca l’annullamento di due prove speciali che non favoriscono il Tigo che si trovava in seconda posizione a pochi decimi dal primo.
Ad ogni modo non sembra un anno forunato per Andrea Salviotti: a ottobre ancora problemi al Rally Valli Piacentine; fin dal sabato accusa problemi ai freni, problemi che si sono trascinati anche durante tutta la giornata di domenica e hanno rallentato la corsa del pilota di Salice Terme. Inoltre un piccolo incidente ha peggiorato ulteriormente la situazione costringendo al “Tigo” di concludere il trofeo al 7° posto.
“Sono un pò deluso per come si è conclusa la gara, avrei voluto fare molto meglio ma purtroppo è andata male!”
Tuttavia nel finale di stagione il Tigo sorride: gara molto positiva al Formula Challenge Monza 2010 su Fiat Punto Super 1600. Il pilota ottiene infatti il 1° posto di classe A3 e 10° assoluto. “Sono contento di aver finito la stagione positivamente, e molto soddisfatto di aver guidato questa vettura che si è rivelata molto competitiva!”

Il 2011 non si può considerare un anno fortunato per il Tigo. Infatti nel primo appuntamento della stagione, il 4° Rally le Strade dei Mulini a Borgonovo Val Tidone il 19/20 marzo, a causa di problemi alla vettura il Tigo non riesce nemmeno ad iniziare la gara.
Ancora problemi al Rally Valli Piacentine l’8-9 aprile . Nel debutto sulla Punto Super 1600, dopo una partenza in sordina il Tigo prende familiarità con la vettura e sembra ingranare la marcia giusta. Quando tutto sembra andare per il meglio però un problema alle valvole lo costringe al ritiro.
Dopo l’esperienza al Rally Storico 4 Regioni (Apripista con Delta Integrale gruppo N) il Tigo partecipa a luglio al Rally Circuito di Cremona dove svolge una gara-test a bordo della nuovissima Suzuky Swift nella categoria R2B. Dopo aver trovato l’assetto giusto e aver preso confidenza con la vettura il Tigo si ritrova tra le prime 3 posizioni della sua categoria.
Purtroppo a causa di una penalità di 1 min. e 10 sec. l’equipaggio si trova a concludere la gara in sesta posizione categoria R2B, ed è un vero peccato perchè senza la penalità si profilava una possibile vittoria di classe.
“Una macchina divertente e un ottimo assetto, forse con 15 cavalli in più diventerebbe molto competitiva…Mi dispiace per la penalità che abbiamo subito, senza quella avrei probabilmente ottenuto la vittoria di classe!”
Ma la maledizione si ripresenta ad agosto: al Rally Valli del Giarolo 2011 a causa di noie al motore è ancora costretto al ritiro dopo la prima prova. Si era presentato con Silvia Gallotti a bordo della Fiat Punto Super 1600.
Un pò di luce torna in occasione del Formula Challenge Monza
25 – 26 – 27 Novembre 2011 Formula Challenge di Monza. Andrea “Tigo” Salviotti a bordo della Fiat Punto Super 1600 ottiene infatti il 2° posto di classe a soli 8 decimi di secondo dal primo; e un ottimo 8° posto nella classifica assoluta. “Sono contento di questa prova e spero di fare altrettanto bene al prossimo appuntamento a Castelletto di Branduzzo dove utilizzerò ancora questa vettura che trovo molto competitiva”.
Infine conclude l’annocon il FORMULA CHALLENGE al circuito Castelletto di Branduzzo domenica 20 novembre.
Finalmente il “Tigo” ottiene la vittoria di classe gareggiando a bordo della Fiat Punto Super 1600. “Sono molto contento e soddisfatto di questo risultato soprattutto perchè arriva a conclusione di un anno per me piuttosto sfortunato!

Inizio positivo per la stagione 2012: a bordo della Fiat 500 Abarth ottiene infatti un buon 3° posto di classe nella categoria R3T al Rally Valli Piacentine disputato il 30 e 31 marzo.
“E’ stata una gara particolare, nella quale ho dovuto modificare un pò di cose in corsa; però il risultato mi premia”.
Al Rally Race disputato a maggio sui colli di Casale Monferrato il Tigo ottiene un ottimo 2° posto di classe a bordo della Fiat Panda Gruppo A della Special Car di Torino, affiancato dalla torinese Ilenia Sartori.
“Sono contento di questo risultato, è stata una bella gara. Ho trovato subito il feeling con la vettura e spero di ottenere altri buoni risultati in futuro con questa macchina!”
Dopo la parentesi del Rally 4 Regioni (sempre a maggio) al quale Il Tigo partecipa come apripista con la Fiat Uno Turbo della Colombi Racing Team coadiuvato dal vice-comandante dei vigili di Voghera Algeri, c’è lo sfortunato appuntamento con il Rally di Cremona il 7 e 8 luglio. Rally che viene sospeso per la drammatica morte di uno dei piloti del Rally storico. In questa gara il Tigo avrebbe dovuto essere affiancato dalla navigatrice torinese Ilenia Sartori  a bordo della Peugeot 106 gruppo A della Ferrari Motorsport di Tortona.
La sfortuna continua nel Rally del Giarolo disputato ad agosto, nel quale il Tigo partecipa a bordo della Fiat Panda Gruppo A della Special Car di Torino affiancato da Ilenia Sartori, ma a causa di gravi problemi alla vettura è costretto al ritiro alla prima prova.
Ad ottobre è la volta del Rally Alta Valtidone; stavolta il Tigo riesce ad ottenere un buon 4° posto di classe A5 su Fiat Panda Gruppo A affiancato da Ilenia Sartori. “Per quanto mi riguarda è stata una gara molto ostica, per il livello della prova. Ho sofferto un pò il livello tecnico della vettura essendo una prova veloce e più adatta sicuramente ad un altro tipo di macchina.”
La stagione si chiude con il 1° Rally Ronde di Monza dove il Tigo ottiene un ottimo risultato.
Infatti si aggiudica il secondo posto di classe R2B a bordo della Suzuky Swift coadiuvato dal navigatore Lele Corollo. I due si sono piazzati a soli 3 decimi dal primo classificato.
“Mi ritengo molto soddisfatto di questo risultato, ho lottato tutta la gara per il primo posto e mi rammarico solo per un piccolo incidente lungo il percorso nel quale è stata coinvolta un altra macchina della mia stessa categoria che mi ha fatto perdere secondi che sarebbero stati decisivi.
Nonostante questo sono contento per la mia gara e desidero ringraziare la BLU STAR CORSE e in particolar modo lo STUDIO POSTURA del project manager Danilo Mantovani che mi ha seguito durante tutto lo svolgimento della gara.”

Il 2013 inizia in maniera ottimale per Andrea “Tigo” Salviotti al Rally “Castelletto days” a cavallo tra marzo e aprile dove ottiene un buon 8° posto assoluto e 2° di raggruppamento (Super 1600/FA7/A7) su Fiat Punto Super 1600 affiancato dal Tortonese Lele Corollo.
“Sono molto soddisfatto e contento della mia prestazione, volevo fare una bella gara per cominciare bene la stagione 2013 ed è andata bene. La Punto mi è piaciuta, vettura molto competitiva sia con la pioggia che sull’asciutto. Ringrazio la concessionaria Fiat Degiorgi gli amici della Tecno Serramenti”
Il secondo appuntamento prevede invece un ritiro amaro per il Tigo al Rally Race di Voghera il 27 e 28 aprile. Purtroppo il pilota di Salice Terme è stato costretto ad abbandonare la gara a causa di un problema meccanico nella seconda prova speciale (rottura del cuscinetto della ruota destra).
“Sono molto dispiaciuto perchè ci tenevo particolarmente a fare bene nella gara “casalinga” ma il problema alla meccanica mi ha fermato, e questo mi lascia purtroppo molto deluso e amareggiato”.
Quasi un mese dopo ha l’opportunità di rifarsi allo Slalom Lugagnano-Vernasca che si disputa il 19 maggio. In questa occasione il Tigo ottiene il secondo posto di categoria A3 e 12° assoluto sulla Fiat Punto Super 1600 ma la sfortuna torna a perseguitarlo al Rally di Cremona il 5-6 luglio dove purtroppo il Tigo deve ritirarsi a causa della rottura del motore della sua Suzuki Swift R2B, procuratasi subito alla prima prova.
Bisogna aspettare ottobre per il rally successivo e più precisamente il Rally Day Alta Valtidone il 5/6 ottobre. Il Tigo partecipa con la Fiat Punto Super 1600 e riesce ad ottenere un buon 4° posto di classe nonostante sia vittima di piccoli problemi tecnici e meccanici.
L’ultimo appuntamento della stagione è il 4° Challenge del Lupo che si svolge a Castelletto di Branduzzo il 16 novembre. Su Fiat Punto Super 1600 il Tigo ottiene un ottimo 4° posto di classe A3.
“Sono contento per questa gara che mi ha permesso di concludere bene l’anno ma rimane un pò di amaro in bocca per tutti i problemi avuti durante il corso della stagione”.

La prima gara del 2014 è il Rally Vallate Aretine disputato l’ 8 e 9 marzo valida per il campionato italiano “Rally Storici”. In questa gara Salviotti sarà affiancato dal navigatore Alessandro Pozzi, mentre per tutta la durata del campionato il “Tigo” si avvarrà della collaborazione della concessionaria Fiat De Giorgi di Voghera.
“Si tratta per me di una nuova avventura, con una nuova macchina che non conosco e molto diversa dalle vetture moderne che sono abituato a guidare. Spero di riuscire a far bene ugualmente anche se non escludo, nel corso dell’anno, di fare comunque qualche gara con una vettura più moderna.”
Dopo l’apparizione al Rally delle Vallate Aretine corso su Abarth A112, il pilota salicese è stato protagonista di una formidabile rimonta al Rally storico Campagnolo, gara valida per il Campionato tricolore di auto storiche.
Anche qui navigato dal fido Alessandro Pozzi, il forte pilota nostrano ha potuto infatti saggiare la potenza della Fiat 127 di Gruppo A2, auto nuova e mai provata prima ma dalla quale, dopo un primo periodo di assestamento, ha interpretato al meglio riuscendo a fare risultati molto competitivi anche in ottica di classifica generale. Risultati coronati dalla vittoria dell’ultima prova speciale nella classe D0, classe che comprende anche le più agili e leggere A112 Abarth.
Il Tigo ha commentato così il risultato ottenuto: E’ stata una gara particolare, all’insegna del cattivo tempo, con una macchina e con gomme del tutto nuove, ma dopo la prova notturna del venerdì e le prime prove del sabato mattina ho iniziato a capire meglio la macchina ed effettivamente abbiamo riscontrato dei tempi molto soddisfacenti: 5° di classe D0.”
A giugno era prevista la partecipazione al 3° Rally Race che però viene rinviato per motivi tecnici.
Nel mese di luglio arriva invece la grande vittoria al Rally di Cremona, su panda gruppo A della Specialcars, infatti ottiene uno strepitoso 1° posto di classe A5:
La gara di Salviotti, è stata caratterizzata dal clima particolarmente instabile, ma il “Tigo” ha dovuto anche fare i conti con una foratura occorsa all’inizio della 7° speciale, dove, costretto ad abbassare il ritmo causa la difficoltà di guida che una ruota in quelle condizioni provoca, ha perso più di 12 secondi ma, dimostrando anche prontezza e velocità nel cambiare la gomma bucata, nelle prove successive non si è perso d’animo ed ha ingaggiato una lotta all’ultimo sangue contro i suoi avversari, questo ha fatto sì che l’adrenalina facesse il resto, permettendogli quindi di vincere tutte le 3 restanti prove recuperando alla grande il tempo perso e salendo sul gradino più alto del podio.
Il pilota salicese Andrea “Tigo” Salviotti è quindi tra i protagonisti della Rally Circuito di Cremona che si è svolto il 12 e 13 luglio.
Navigato nell’occasione da Raffaele Corollo Salviotti commentava così l’avvicinarsi dell’impegno agonistico qualche giorno prima: ”Le strade di questa gara mi piacciono molto, sono belle e abbastanza veloci, spero di fare un bel risultato e voglio ringraziare la concessionaria Degiorgi che mi supporta. Avrei dovuto correre la gara di casa ma questa è stata rinviata, perciò mi misurerò su queste strade molto differenti dalle nostre che però mi piacciono molto”.
Ad Agosto è il turno come ogni anno, del Rally del Giarolo. Questa edizione però è piuttosto sfortunata per il Tigo che si deve ritirare dopo la seconda prova per un problema elettronico. Al momento del guasto Andrea era in testa alla classe A5.
L’11 settembre arriva un altra splendida vittoria nella classe GT1 e un significativo 2° posto di gruppo in categoria GT nello slalom Garessio – San Bernardo, gara con validità ai fini della classifica del Campionato Italiano Slalom e del trofeo Nord Italia. Il forte pilota salicese commenta così il risultato “É stata una gara test per imparare a conoscere la 500 Abarth assetto corse messa a disposizione dal team Bandiani di Castelnuovo Scrivia. Durante l’arco della gara ho provato varie regolazioni per ottenere il migliore setup. Ringrazio per la precisione e per la puntualità il team Bandiani con, tra qualche giorno, tornerò a lavorare per proseguire la ricerca della migliore messa a punto dell’auto.”
Il Tigo dopo questi test sarà impegnato a fine ottobre al Rally Day Valtidone, in quell’occasione sarà a bordo della Fiat Panda gruppo A in collaborazione con la concessionaria Degiorgi. Questa gara la conclude con uno scomodo terzo posto di classe; Il pilota della Scuderia Piloti Oltrepò ha infatti pagato caro le noie causate da un pezzo difettoso patite durante quasi tutta la gara.
E’ lo stesso Salviotti ad entrare nel merito della questione con queste parole: “La sera prima del rally abbiamo montato un alternatore nuovo che il giorno dopo si è rivelato guasto limitando la potenza erogata dal motore, inoltre, sulla seconda e sulla terza prova speciale, siamo stati penalizzati dal vederci assegnato il tempo imposto. Ci siamo quindi allontanti di oltre un minuto e mezzo dai nostri diretti avversari. Sono molto spiaciuto perchè, alla luce dei tempi riscontrati sull’ultimo giro di prove cioè quando il guasto era stato sistemato,  avremmo sicuramente potuto giocarci la gara sul filo dei secondi. Ci siamo comunque divertiti, in particolare sulle ultime prove dove abbiamo appunto segnato i tempi migliori. Ringrazio il mio navigatore Alessandro Zerbini e la concessionaria Degiorgi per il supporto e la fiducia concessami.”
Il Tigo chiude la stagione con un ottima prestazione al formula rally Challenge del Lupo valevole per  Campionato Italiano Challenge. Il pilota della Scuderia Piloti Oltrepò, alla guida di una veloce Fiat Punto Super 1600 Degiorgi, ha infatti ottenuto un ottimo 1 posto nella classe A3 Fiat Punto super 1600
Salviotti commenta così la vittoria di classe “Sono contento sia per risultato ottenuto sia perché ho trovato un’ottima macchina che mi ha dato ottime sensazioni soprattutto nell’assetto di guida. Ringrazio la Speedrally di Oscar Fioroni per il perfetto lavoro durante tutto il fine settimana. Adesso stiamo valutando se fare un’altra gara nel mese di dicembre”

Nel 2015 il Tigo inizia la stagione con il 1° Rally Event di Pavia, il 17/18 aprile andato in scena al circuito Tazio Nuvolari di Cervesina, nel quale ottiene un terzo posto di classe super 1600 a bordo di una Fiat Punto della Speed Rally navigato da Alessandro Zerbini.
“Sono in parte soddisfatto, poteva andare meglio. Purtroppo qualche minuto perso per delle penalità durante la gara mi hanno tolto dalla lotta per la prima posizione. Spero di andare meglio nella prossima gara.”
Invece a metà maggio nel piacentino prende parte al Rally Day Valtidone. L’equipaggio “Tigo” Salviotti – Alessandro Zerbini porta la sempreverde Fiat Punto Abarth Super1600 del Team Speed Rally gestito da Oscar Fioroni, al 5° posto di classe Super1600 e al 13° posto assoluto di classifica generale.
“Tigo” commenta così la sua gara: “Possiamo dire che per noi era la prima vera esperienza sulla macchina, nello Shake Down abbiamo regolato l’assetto capendo da subito di aver trovato le giuste geometrie. Durante la gara, resa molto dura dalle prove speciali selettive, ci siamo migliorati p.s. dopo p.s. fino all’ultimo tratto cronometrato dove al tavolino di Stop la macchina si è spenta a causa dell’interruzione di un filo elettrico, grazie all’esperienza tecnica del mio navigatore e dell’assistenza siamo riusciti a ripartire timbrando l’ultimo controllo orario al limite del tempo massimo. Per questo ringrazio il mio navigatore e la squadra per l’eccellente lavoro svolto.”

A giugno il Tigo partecipa al rally storico 4 regioni con la collaborazione di Martina Rampuzzi a bordo della Fiat 127 gruppo 2, scuderia: Piloti Oltrepo. Purtroppo la gara termina con un ritiro dovuto a problemi con la vettura.
Avrà occasione di rifarsi però al 10° Slalom Collegio-Penice il 26 luglio 2015 dove ottiene la vittoria di gruppo A e 15esimo posto assoluto. “Sono contento per la gara e per come è andata la macchina (una Fiat Punto super 1600) – spiega il pilota salicese -. E’ andato davvero tutto ok, e per questo devo ringraziare la concessionaria Fiat Degiorgi per la massima collaborazione datami, e anche la Scuderia Piloti Oltrepo. Ringrazio anche  l’Automobil Club di Pavia e il Team Speed Rally per l’ottima vettura”
Il 21 e 23 agosto in piena estate, Andrea “Tigo” Salviotti, alla prima esperienza al campionato italiano  velocità montagna C.I.V.M., ottiene un buon 3 posto di classe RS2 con una Fiat 500 del team CD Racing team di Perugia.
Il 26 e 27 settembre c’è l’appuntamento con il 4° Rally Race organizzato dalla VM Motorteam, dove il Tigo riesce ad ottenere un’altra vittoria di classe A5 a bordo di una Fiat panda gruppo A5. “Sono contento del risultato ottenuto, ringrazio la concessionaria Fiat Degiorgi, lo staff della Tecnoserramenti, e il navigatore Alessandro Pozzi”
Il 22 novembre chiude la stagione con un ottimo 2° posto di classe A3 su Fiat Punto Super 1600 al 5°Challenge del Lupo di Castelletto di Branduzzo valevole come campionato italiano formula challenge.

Nel 2017: il Tigo disputa nel mese di aprile il rally circuito di Cervesina su mini cooper S nella categoria rstb , ottenendo la vitoria di classe e il secondo posto di gruppo RS, affiancato dal navigatore Lele Corollo , dopo 1 mese partecipa al Coppa Feraboli a Cremona sempre su mini cooper , ottenendo la vittoria di classe secondo di gruppo ed un ottima 14 assoluto, in questa gara è stato affincato dall’amico Giorgio Invernizzi.